Questo sito utilizza i cookie per semplificare e personalizzare l'esperienza di navigazione.

Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra informativa cookies

150 Anniversario delle relazioni tra Giappone e Italia   Nel 2016 saranno trascorsi centocinquanta anni da quando, nel 1866 (secondo anno dell'era Keiō), Giappone e Italia hanno dato avvio alle relazioni diplomatiche con la conclusione del Trattato di Amicizia e di Commercio. Da allora un costante flusso di persone tra i due Paesi ha permesso di costruire ottime relazioni...                  [continua]

Ecco un altro contributo dell'amico Stefano Lazzarotto che ci racconta cosa sono gli "omamori". Buona lettura!

Per iniziare il nuovo anno sotto i migliori auspici, o per mille altre occasioni, presso i templi e santuari giapponesi è possibile comprare gli “omamori”, amuleti di tradizione buddhista e shintoista, che garantiscono protezione a chi li tiene con sé. Si tratta infatti di manifestazioni della divinità, resi sacri da rituali che li rendono “busshin” (discendenti spirituali) o “kesshin” (manifestationi).

All’interno di un rivestimento di stoffa è contenuta una preghiera scritta su carta o legno che sia di buon auspicio per un ambito preciso, dalla salute al viaggio, dallo studio ai figli, dal matrimonio alla felicità. Il campo di efficacia è indicato anche all’esterno, sul lato frontale, mentre sul retro è possibile leggere quale sia il santuario o il tempio di provenienza. L’omamori non deve mai essere aperto, pena la perdita di efficacia.

Il talismano va conservato per un anno, dopo il quale perde la sua validità; all’inizio dell’anno successivo è necessario riconsegnare l’omamori presso il tempio o santuario dove è stato creato perché venga bruciato secondo il rituale.

Gettarlo nella spazzatura è un grave segno di mancanza di rispetto per la divinità; al contrario, il rito di purificazione eseguito dagli adepti permette che esso venga purificato dai mali che ha assorbito per proteggere il proprietario, prima di tornare alla divinità.

    

Ecco i principali OMAMORI:

  • Shiawase: per raggiungere la felicità
  • Yakuyoke: legato alla fortuna di allontanare le cose brutte e il male
  • Kaiun: legato alla fortuna, attira a se le cose belle
  • Kenko: per mantenervi in uno stato di buona salute
  • Byouki heyu: da dare al malato e augurargli una buona guarigione
  • Anzan: per le donne incinta, per sperare in una gravidanza positiva
  • Enmusubi: amore, aiuta i single a trovare l’anima gemella, e alla coppie per un matrimonio felice
  • Kotsu anzen: da appendere allo specchietto retrovisore e garantire la sicurezza alla guida, molto popolare tra gli autisti, una volta era dedicato ai viaggiatori in generale
  • Gakugyo – joju: per gli studenti e per chi studia
  • Shobai hanjo: legato agli affari, spesso di colore giallo che simboleggi il denaro

by Stefano Lazzarotto

Copyright © 2013 - All Rights Reserved